Blog

  • Home
  • Avere il sito internet al giorno d’oggi

Avere il sito internet al giorno d’oggi

Avere il sito internet al giorno d’oggi

Lo so che sembra una banalità, ma moltissime piccole aziende italiane non hanno un sito web.

Confcommercio ha realizzato uno studio sulle PMI italiane del terziario e ha scoperto che 1 su 3 non ha un sito web.

Al giorno d’oggi la concorrenza è spietata e devi essere presente sul web, perché la gente legge in internet, come stai facendo tu ora…

Questo significa che se non sei online praticamente nessuno sa che esisti.

Ma avere il sito web non è sufficiente.

Lo devi aver costruito in modo che sia ben leggibile dai telefonini smartphone, altrimenti Google non ti scopre e non indicizza il tuo sito.

Questo perché dal 1° luglio 2019 Google ha iniziato ufficialmente ad utilizzare il cosiddetto mobile-first index, la nuova tecnologia di casa google che rappresenta un grande cambiamento sulle ricerche dei siti web e sul loro posizionamento.

Il mobile first indexing è diventato il nuovo modo con cui Google scopre e indicizza i siti, mettendo per primi i siti che sono ben utilizzabili dallo smartphone.

Per te significa che se il tuo sito non è stato pensato e costruito per essere utilizzato in versione mobile, cioè sul telefonino, Google non ti inserirà nelle ricerche.

Di fatto il tuo sito, se non rispetta le nuove indicazioni di Google, non sarà reso ben visibile e quindi non sarai trovabile dai potenziali clienti che stanno cercando quello che tu proponi.

Quindi che fare?

Google ha dichiarato che il passaggio definitivo a questo nuovo metodo è fissata a marzo 2021.

Quindi hai tempo per sistemare il tuo sito fino a quella data, poi saranno problemi per chi non rispetta queste regole per farsi trovare.

La versione mobile del tuo sito, oltre ad essere importante perché le persone ti possano trovare durante una ricerca, è indispensabile quando fai pubblicità.

Perché?

Perché il modo corretto di farti pubblicità al giorno d’oggi è di creare delle pagine di atterraggio, delle cosiddette landing pages (click qui per l’articolo sulle landing pages).

Dovresti realizzare delle landing pages che siano coerenti con la pubblicità le promozioni che stai proponendo con le varie campagne pubblicitarie, che ti consiglio, devono comprendere il maggior numero di canali e media, ed essere ripetute più e più volte, come abbiamo raccontato in questo articolo.

Un modo molto semplice ed empirico per verificare se il tuo sito è mobile, è di chiedere a qualche tuo conoscente di aprirlo con il loro cellulare e che ti dicano se riescono a leggere tutto bene e se capiscono il messaggio che vuoi comunicare.

Questa è una cosa banale, ma che pochissimi fanno, perché si fidano ciecamente dei consigli di chi fa loro il sito senza pensare che i tuoi clienti non sono tecnici o esperti di grafica, ma persone normali … proprio come i tuoi conoscenti a cui hai chiesto un parere.

Non dimenticare poi di avere delle pagine di atterraggio, che possono essere anche pagine del tuo sito, che siano coerenti con il tuo messaggio e che siano facilmente capibili sui telefoni cellulari odierni.

Il calendario “pubblicitario” dei periodi dell’anno